Newwave Media srl

Approfondimenti

Assilah, la città degli artisti: per viaggiatori creativi e curiosi!

Se i murales e la pittura sono la tua passione, non puoi perdere questa meta! Scopri perché.

Richiedi informazioni

Assilah non fa parlare di sé come le “Imperiali” Marrakech e Fes, ma dopo averla visitata non la dimenticherai più!

Ad Assilah, puoi arrivarci da Rabat (procedendo in direzione Nord), oppure da Tangeri (procedendo in direzione Sud).

Siamo a 40 km da Tangeri, sulla Costa Atlantica, battuta dai suoi venti forti, ma già si sente l’aria del Mediterraneo.

Più avanti le sue acque si calmeranno e si fonderanno con un altro mare.

Assilah: brevi cenni sulla sua nascita

 

Poche righe di “storia” non possono mancare per inquadrarla nel suo cammino di crescita.

Assilah (o Asilah, o Arzila – la forma berbera, o Arcila) nasce intorno al IX – X secolo, ma di questo periodo non abbiamo testimonianze visive.

Nei primi anni del 1500 la Medina, che oggi ha la forma di un parallelogramma, viene strutturata secondo lo schema delle città militari portoghesi, a causa della occupazione da parte della Corona.

Ma devi sapere che il carattere arabo non tarda a farsi sentire, e le viuzze dritte e ordinate, vengono ben presto sostituite da vicoli tortuosi e ciechi 😊

Porte di accesso e Bastioni, sono le caratteristiche di questa splendida Medina che affaccia direttamente sull’Atlantico. È un po’ come passeggiare all’interno di un castello a cielo aperto.

Assilah: il tempo che scorre lento

 

Ad Assilah il tempo scorre lento, così puoi rilassare corpo e mente, in compagnia del suono del mare, circondato dal colore delle pennellate.

Nelle giornate ventose, con l’alta marea, le onde si infrangono contro le mura di protezione della Medina; quando torna la calma, il mare si ritira e lascia spazio ai giochi di colore e di luce.

Non troverai musei da visitare, scuole coraniche, concerie: ad Assilah la passeggiata è breve!

Sono circa 1200 mt, i muri di cinta possono arrivare a 7 mt. di altezza.

Pochi passi sul camminamento che costeggia il mare e raggiungi Bori Krikia, una sporgenza del bastione che si trasforma in terrazza.

Famiglie, coppie e piccoli gruppi di giovani, vengono qui per scattarsi un selfie al tramonto, le gambe penzoloni dal muretto e il sole che si nasconde nelle profonde acque dell’Atlantico.

In questa Medina non circolano auto, motorini, carrozzelle: wow, un momento di pausa prima di tornare al caos delle altre città del Marocco!

Che ne dici? Ce n’è abbastanza per decidere di trascorrere un po’ di tempo ad Assilah?!

Assilah: città degli artisti con un Festival tutto dedicato ai murales

 

E veniamo alla sua peculiarità.

Tra le antiche mura e i Bastioni, nel XX secolo è stato costruito il Palazzo Raïssouli, dove trova sede la Fondazione che organizza il Festival degli Artisti (il Moussem degli Artisti).

Il Moussem (*) prende vita nel 1978, quando due artisti e intellettuali della città, Mohamed Benaïssa (ex ministro degli Esteri marocchino) e Mohamed Melehi, ebbero l’idea di creare un evento artistico, che potesse riportare lustro ad una città che stava conoscendo un momento di decadenza.

Appoggiati da Re Hassan II, diedero vita ad una tradizione che viene portata avanti ogni anno, ad eccezione del 2020, causa pandemia covid19.

Questo Festival, ha visto la partecipazione anche di due italiani di eccellenza: Alberto Moravia ed Ettore Scola!

Il Festival si svolge dal 21 giugno al 15 luglio di ogni estate: per l’occasione gli abitanti di Assilah, dipingono a calce bianca tutte le pareti, per far spazio alle nuove opere.

Partecipano anche i ragazzi delle scuole, che contribuiscono con i loro dipinti!

Le opere vincitrici non vengono cancellate subito. Ci sono delle regole sulla durata della loro permanenza, ma poiché si fanno delle eccezioni, sorvoliamo sul particolare della durata 😊

Ogni edizione dovrebbe avere un tema, ma di tanto in tanto viene lasciata mano libera agli artisti che vengono invitati.

Insomma, un Festival all’insegna della creatività, del colore, della fantasia, dell’arte.

(*) Il Moussem è un evento che ha un carattere tradizionale e/o religioso.

Assilah: che cosa vedere

 

Dal piccolo porto, si accede ad una delle Porte di entrata alla Medina: il tratto da percorrere è abbastanza breve ed è delimitato a sinistra dai muri della Moschea con il Minareto a forma ottagonale.

Nella piazzetta, troviamo la Torre Menagem, costruita dai portoghesi e che affaccia sul mare.

È presente un piccolo cimitero costruito accanto al marabutto Sidi Ahmed Ibn Moussa, su una piattaforma fuori dai bastioni.

Le tombe sono ricoperte di ceramica, che lasciano pensare ad una terrazza di mosaici.

 

Le porte più importanti sono:

  • Bab al-Homer (Porta della Terra), la porta principale, che si trova in un punto molto animato dove i ristoranti sono uno in fila all’altro,
  • la Porta del Mare, dal lato della Torre Menagem
  • la Porta Bab al-Kasbah, nella parte Nord della Medina, circondata da giardini.

 

Abbiamo accennato prima al Palazzo Raïssouli: qui, al primo piano, è presente un bellissimo salone decorato con le piastrelle zellij, legno dipinto e intonaco cesellato.

 

Fuori dal perimetro della medina troviamo le spiagge di Ramila, Sidi M’gaits e Briech e il souk di Sidi el-Yamani.

A 8 km circa da Assilah, la bellissima spiaggia “Paradise Beach”.

Assilah: quando andare

 

Tutto l’anno, non ci sono controindicazioni per alcuna delle stagioni: inverni non troppo freddi ed estati non soffocanti.

Non dimenticare però che affaccia sull’Atlantico, quindi il vento spesso si fa sentire in maniera impetuosa.

Assilah: come arrivare

 

Assilah è raggiungibile in auto, in treno o in bus.

Da Tangeri – in auto – sono circa 40/50 minuti di percorso, mentre da Rabat 2 ore e 30 minuti abbondanti.

Se ti stai chiedendo perché non indichiamo dove dormire o dove mangiare, è perché le attività possono cambiare proprietà e di conseguenza modificare i servizi.

Se viaggi con noi, scegliamo sempre strutture i cui servizi sono verificati.

Abbiamo richiamato la tua curiosità? Pensiamo di si!

Questo è un esempio di Tour con tappa ad Assilah.

Ricorda che chiedere non costa nulla 😊

 

Se desideri scoprire questa bellissima località, contattaci per organizzare il tuo tour privato!

 

Come farlo? Clicca il tasto arancione RICHIEDI INFORMAZIONI che trovi qui sotto oppure in testa all’articolo e inserisci i dati richiesti (indica sempre un cellulare per poterti inviare un sms per avvisarti dell’invio della proposta).

Rispondiamo subito e normalmente in 48 ore elaboriamo la proposta.

Richiedi informazioni

Utilizzando questo sito web si acconsente all'utilizzo di cookies in conformità alla nostra politica sui cookies   Ok