Newwave Media srl

Approfondimenti

Marocco per coppie LGBT: ti riconosci in questa tipologia di viaggiatore?

Scopri come visitare il Paese in totale sicurezza e rispetto degli usi locali

Richiedi informazioni

Se anche tu ti riconosci nella coppia LGBT e desideri visitare il Marocco …

 

Continua a leggere, ti spieghiamo come farlo in totale sicurezza e libertà!

Togliamoci subito il dente: l’omosessualità in Marocco è reato (art. 489 del Codice di Procedura Penale marocchino) e la comunità LGBT locale deve fare ancora lunghe battaglie affinché vengano riconosciuti i propri diritti. Ad oggi non ci sono tutele.

 

In Marocco dal 2004 è attiva una Associazione (KifKif è il suo nome), ma non è riconosciuta dalle Autorità.

 

Ma, per fortuna c’è un ma: la legge è una cosa, la possibilità di viaggiare per una coppia LGBT straniera, un altro.

In questo articolo ti raccontiamo la storia di questa coppia, “Alessandra e Carola” (i nomi sono di fantasia, per rispetto della loro privacy): appassionate di trekking e natura, una delle due ragazze temeva di esporsi dichiarando la propria omosessualità in Marocco.

Dalle precedenti email avevamo intuito si trattasse di una coppia LGBT, ma all’interno della nostra agenzia, l’orientamento sessuale non è considerato come elemento peculiare.

Se abbiamo gli elementi per intuire che si tratta di una coppia LGBT, una volta definiti tutti gli elementi principali del tour, cerchiamo strutture che non badano ai gusti sessuali degli ospiti e non vanno a sindacare sulla tipologia di letto richiesta.

“Alessandra e Carola” desideravano effettuare un itinerario all’insegna della natura, ma avevano davvero pochi giorni a disposizione e lunghissime distanze da ricoprire.

La prima operazione che abbiamo fatto, è stato tagliare alcune mete e concentrare più tappe naturalistiche possibile. Così che potessero tornare a casa con un bellissimo ricordo dei panorami marocchini.

Hanno optato per un itinerario concentrato sul Centro-Sud e in 7 giorni hanno viaggiato da Marrakech a Merzouga, attraversando le due Vallate, del Dades e del Draa.

Completata la fase dell’itinerario, era il momento di organizzare le sistemazioni.

 

Vedrai quanto è stato facile!

Come detto, una delle due ragazze non voleva dare nell’occhio, quindi ci segnalavano che optavano per i letti separati.

 

Questa della tipologia di letti, è una domanda che facciamo sempre a tutti, perché non conosciamo i legami delle persone che viaggiano: possono essere amici, parenti, coppie che preferiscono dormire separati (eh si, c’è anche chi vuole dormire in letto singolo pur vivendo in coppia)

Le raccomandazioni che abbiamo offerto ad Alessandra e Carola, non sono diverse da quelle che diamo alle coppie eterosessuali: in Marocco le effusioni amorose in pubblico non sono ben viste.

 

Un conto è passeggiare tenendosi per mano, altra cosa è baciarsi appassionatamente davanti agli estranei.

Sono comportamenti non accettati in Marocco, da parte di nessuno, coppie etero locali o straniere, coppie lgbt locali o straniere.

Fatta quindi questa precisazione, abbiamo svelato la “semplicità” di come viaggiare in Marocco: con la discrezione.

 

Discrezione, ripetiamo, richiesta a tutti 🙂

 

Discrezione che ti permette di visitare un Paese ricchissimo di spunti culinari, di paesaggi suggestivi; un Paese che ti accoglie a braccia aperte!

Nella mail le ragazze accennano all’abbigliamento.

 

Le regole sono uguali per tutti: abbigliamento pratico ed evitare abbigliamento succinto, perché poco gradito come le effusioni amorose in pubblico 🙂

 

Le Moschee in Marocco non sono visitabili ai non musulmani; l’unica Moschea in cui possono entrare anche i non musulmani è la Moschea Hassan II di Casablanca e per entrare è richiesto un abbigliamento consono ad un luogo religioso.

Hai visto quanto è facile?

 

A questo punto, non ti resta che contattarci per richiedere un preventivo per il tuo viaggio in Marocco: in futuro la vostra coppia potrà tornare con la memoria ai sorrisi, le risate, ai momenti romantici vissuti in questo bellissimo Paese.

 

Come farlo? Clicca il tasto arancione RICHIEDI INFORMAZIONI che trovi qui sotto oppure in testa all’articolo e inserisci i dati richiesti (indica sempre un cellulare per poterti inviare un sms per avvisarti dell’invio della proposta).

Rispondiamo subito e normalmente in 48 ore elaboriamo la proposta.

 

Ti aspettiamo!

Richiedi informazioni

 

 

 

Utilizzando questo sito web si acconsente all'utilizzo di cookies in conformità alla nostra politica sui cookies   Ok