Newwave Media srl

Approfondimenti

Mescolanze culinarie

Un viaggio "gustoso"

MESCOLANZE CULINARIE

 

La mescolanza culinaria marocchina è dovuta alle varie conquiste da parte di diversi popoli … andiamo a vedere quali.

HARIRA

 

Il piatto per antonomasia, la Harira (ne abbiamo parlato a proposito del Ramadan) è una zuppa la cui provenienza è amazigh, ovvero berbera. Stessa cosa per quanto riguarda l’agnello alla brace. A Fes i piatti sono influenzati dalle abitudini portate dai musulmani fuggiti dalla Spagna, mentre da Baghdad è arrivato l’utilizzo in abbondanti dosi di mandorle, miele, albicocche, datteri e frutta secca.

TAJINE

 

Il tajine, un piatto emblematico della cucina magrebina, in particolare in Marocco e di origine berbera: una sorta di stufato, in cui le verdure e la carne vengono cotte in umido.

La parola tajine si riferisce al piatto di terracotta in cui vengono cucinati i cibi. La forma appuntita del coperchio è stata studiata per consentire la cottura senza acqua, preservando così tutti i sapori degli alimenti. Il vapore del cibo si condensa quindi sul coperchio, per poi ricadere nuovamente sul cibo, che viene così inumidito.

LA PASTILLA

 

Dal medio-oriente è stata importata la Pastilla, ovvero un pasticcio di piccione in sfoglia con zucchero, cannella, mandorle e fette di uova sode … sicuramente un attentato alle nostre abitudini in fatto di cibo.

COUSCOUS

 

Sul Couscousle origini sono incerte: alcuni studiosi ritengono di averne trovate le tracce risalenti al I secolo a.c., mentre altri sostengono che sia stato introdotto otto secoli più tardi. Ad ogni modo è certamente un piatto della tradizione amazigh.

Buon appetito!

Utilizzando questo sito web si acconsente all'utilizzo di cookies in conformità alla nostra politica sui cookies   Ok